Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Cattedrale di Chioggia

Cattedrale di Chioggia

Come non sono chiaramente definite le origini di Chioggia, così non è noto a quando risalga la prima chiesa della città, quella che all'inizio del XII secolo, dopo il trasferimento della sede vescovile da Malamocco, divenne cattedrale. Fu distrutta da un incendio nella notte tra Natale e S. Stefano del 1623. L'anno successivo iniziarono i lavori della cattedrale attuale, su progetto di Baldassare Longhena, il quale, invertendo l'orientamento del tempio medievale, la realizzò con la facciata prospiciente la piazza.

L'interno della chiesa è a croce latina, con tre navate coperte con volta a crociera e separate tra loro da semicolonne. Lungo le navate laterali, si trovano quattro altari laterali, due per navata, abbelliti da pale d'altare di autori diversi, tra cui Jacopo Palma il Giovane e Francesco Rosa. L'abside semicircolare, in cui si aprono due grandi finestre ad arco intervallate da lesene corinzie, ospita il pregevole altare maggiore; quest'ultimo è opera di Alessandro Tremignon: qui spiccano, alternate a figure di putti, scene istoriate della vita della Madonna e dei patroni Felice e Fortunato in marmi policromi con intarsi e sculture.

Affianca il presbiterio, sul lato sinistro, la cappella dedicata ai patroni cittadini: qui in un'urna sono conservate le reliquie dei due martiri. Sul lato destro invece è la cappella del Santissimo Sacramento. Notevoli il pulpito scolpito da Bartolomeo Cavalieri nel 1677 e il battistero (1700-1708).

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
8.00-19.00

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Corso del Popolo

30015 Chioggia - Venezia

621
Aggiornamento Pagina: 25/11/2022