Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Museo Diocesano di Cortona

Museo Diocesano di Cortona

Musei Ecclesiastici d'Arte Sacra / Cortona

Il Museo è indubbiamente famoso per la presenza di alcune opere del Beato Angelico, fra cui l’”Annunciazione” e di Luca Signorelli e della sua scuola. E’ però interessante per la raccolta di opere di scultura e pittura senese del ‘300 con Pietro Lorenzetti e Niccolò di Segna, una tavola di scuola aretina del Margheritine, un pregiato sarcofago in marmo del II sec. d.C., ritrovato in un’area sottostante nel 1247 e posto sotto l’altare maggiore della Pieve di Santa Maria, poi Cattedrale di Cortona, ad ospitare le spoglie del Beato Guido, uno dei compagni cortonesi di S.Francesco; un polittico del Sassetta, “L’Assunta dona la cintola” di Bartolomeo della Gatta, la pittura post-signorelliana, gli arredi sacri e l’oreficeria con il Calice Casali e il Parato Passerini, i cartoni per i mosaici della Via Crucis di Gino Severini. Inoltre splendida è la cornice architettonica con l’ex Chiesa del Gesù, col soffitto in legno intagliato, il già citato Scalone del Berrettini, l’Oratorio del Gesù con il prezioso Coro del ‘500 e gli affreschi cinquecenteschi di scuola vasariana.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Orario Estivo
Aperto tutti i giorni
10.30-18.30

Orario Invernale
Ven. Sab. Dom.
10.00-17.00

Biglietti

Intero: € 9,00
Ridotto: € 7,00
Scuole: € 2,00

Servizi

  • Accesso Disabili
  • Audioguida
  • Visite Guidate

Condividi

Piazza del Duomo, 1

52044 Cortona - Arezzo

Tel: +39 0577 286300

Museo Diocesano di Cortona
3966 hits
Aggiornamento Pagina: 06/06/2022
Attenzione! Questo Form non è collegato al museo, va usato esclusivamente per le recensioni. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Commenti (1)

  • France

    France

    • 06 Giugno 2022 at 00:23
    • #

    Questo museo esprime con i suoi capolavori la giusta misura per godere appieno e nel silenzio il giusto numero di opere che l'animo umano può contemplare senza ingollarsi. Tra le molte meraviglie ne citerei una che da sola vale l'intero viaggio! L'annunciazione di Luca Signorelli. La spiritualità del momento si va a condensare nell'intensità dello sguardo di Gabriele e della Madonna nella fragile delicatezza dei loro volti che amplificano il momento espandendolo fino a noi spettatori moderni .

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.