itzh-CNenfrdeiwjaptrues

  • Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.

Pozzo sacro di Sa Testa

Siti Nuragici / Olbia

Il pozzo sacro fu probabilmente edificato alla fine dell’Età del Bronzo (1200-900 a.C.) per celebrare i rituali del culto dell’acqua. Il pozzo fu portato alla luce casualmente, negli Anni Venti, durante i lavori di ricerca di una fonte d’acqua. La costruzione è costituita da un ampio cortile che dà accesso ad un vestibolo, a sua volta collegato mediante una scala (17 gradini) con la “camera a tholos” (circa 7 metri) che sovrasta la sorgente. Il cortile, accessibile mediante una scala di quattro gradini, è irregolarmente circolare ed è recintato da un massiccio muro lungo il quale si svolge un sedile, presumibilmente atto ad ospitare il popolo durante le cerimonie sacre.  All’epoca dello scavo (1938) il pozzo ha restituito numerosi reperti riferibili all’età nuragica, punica e romana (ceramiche, metalli, bruciaprofumi), segno di una certa continuità di utilizzo quasi sempre collegata a riti pagani.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Sempre aperto

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Località Sa Testa

07026 Olbia - Sassari

Pozzo sacro di Sa Testa
151 hits

Aggiornamento Pagina: 25/12/2021

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.