A seguito del DPCM del 4 novembre, i Musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico fino a nuove comunicazioni.

Chiesa dei Gesuati

Chiesa / VENEZIA

La chiesa di Santa Maria del Rosario, comunemente conosciuta con il nome di chiesa dei Gesuati è un edificio religioso situato a Venezia nel sestiere di Dorsoduro. Il nome Gesuati viene dall'ordine religioso, soppresso nel 1666, che nell'area aveva una chiesa e soprattutto un grande convento, poi acquistato dai domenicani. Il primo progetto fu elaborato da Andreas Musalus, successivamente la progettazione della chiesa fu affidata all'architetto Giorgio Massari. La costruzione all'esterno presenta dei motivi palladiani.

L'interno in stile barocco veneziano si presenta ad una navata. Notevole è il vano absidale molto luminoso, con statue e bassorilievi di Giovanni Maria Morlaiter e il coro ligneo dietro al grande altare maggiore. Gli affreschi del soffitto raffiguranti il ciclo della Madonna del Rosario, a cui è dedicata la chiesa, furono realizzati da Giovan Battista Tiepolo.

Anche le cappelle laterali sono di pregevole fattura e si distinguono in particolare i dipinti della prima cappella a sinistra (San Domenico che benedice un laico dell'ordine sempre del Tiepolo), della terza cappella a sinistra (Crocifissione del Tintoretto), del primo altare sulla destra (Papa Pio V e i santi Tommaso d'Aquino e Pietro martire di Sebastiano Ricci) e della seconda e terza cappella sulla destra (rispettivamente San Domenico e I frati domenicani, entrambi opera di Giovanni Battista Piazzetta).

Notevole l'organo, ottocentesco, del Fratelli Bazzani, eredi del Callido.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

da Lun. a Sab.
10.30-16.30

Biglietti

Intero: € 3,00
Ridotto: € 1,50

Chorus Pass (18 chiese)
Intero: € 12,00
Ridotto: € 8,00

Condividi

Fondamenta delle Zattere ai Gesuati, 30123

30123 Venezia

Tel: +39 041 2750462

Fax: +39 041 2750494

Sito ufficiale

3387 hits

Aggiornamento pagina: 07/10/2019

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020