Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.

Il sito è ubicato su una collinetta in località Is Mortorius, da cui si gode un'ampia visuale sul golfo di Cagliari. Il nuraghe è di tipo complesso trilobato, formato cioè da una torre centrale con copertura a thòlos a cui si aggiungono altre due torri circondate da una cortina muraria. Durante la seconda guerra mondiale sulla sommità del mastio principale venne costruito un fortino. Nella Monografia Storico-Statistica del Comune di Quarto Sant'Elena, dell'Avvocato Luigi Rossi Vitelli, segretario in quel comune, (Cagliari Tipografia del Commercio 1878), in merito al nuraghe Diane si legge: "Di antica costruzione non rimangono che alcuni ruderi di antichi nuraghi, e fra questi avanzi di ciclopiche, o pelasgiche costruzioni, possiamo solo menzionare il Nuraghe Diana, detto nel paese Nuraxjanna per la sua particolare costruzione interna diversa assai dagli altri, e per un sotterraneo ivi esistente: esso viene specialmente illustrato da tutti gli archeologi che scrissero sulle sarde antichità, l'Abate Angius nel fascicolo 5 della Biblioteca Sarda lo chiama il magnifico Nuraghejanna di Quarto: esso è situato a circa 10 Kilometri da Quarto, fu molto danneggiato, e quasi intieramente distrutto, in questi ultimi anni e gran parte del granito di cui era costruito fu trasportato a Cagliari per il lastrico della città".

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Via dei Tigli

09045 Quartu Sant'Elena - Cagliari

Nuraghe Diana
951 hits
Aggiornamento Pagina: 03/12/2019
Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.