Giuseppe Santomaso

Giuseppe Santomaso

Giuseppe Santomaso (Venezia, 26 settembre 1907 – Venezia, 23 maggio 1990) è stato un pittore italiano.

Nato a Venezia, da un orafo che pensa d'avviarlo al suo stesso mestiere, Santomaso invece rivela subito una predisposizione alla pittura, per cui inizia la sua formazione prima alla Fondazione Bevilacqua La Masa, poi all'Accademia di Belle Arti di Venezia, diventando amico dello scultore Alberto Viani. Il suo stile è naturalistico e figurativo, come in molti giovani artisti: alla XIX Biennale di Venezia del 1934 partecipa con l'opera Figura e l'anno successivo partecipa anche alla mostra dei quarant'anni della Biennale di Venezia.

L'ambiente veneziano, che pure rimarrà come impronta indelebile nella poetica dell'artista, si rivela però troppo angusto e provinciale: comincia il confronto con l'arte dell'avanguardia prima attraverso la rivista Verve, che in seguito lo porta (nel 1937) nei Paesi Bassi per lo studio diretto degli impressionisti e dei fauves. Un secondo elemento cromatico si unisce alla tradizione veneta del colore: l'impressione che gli deriva dall'uso del colore in Van Gogh è tale che ritroveremo traccia di quell'esasperato cromatismo fin nelle ultime opere dell'artista.

A Parigi visita le grandi mostre internazionali: di fronte alle opere di Matisse, Braque, Pierre Bonnard e Picasso esposte nella capitale artistica della Francia rimane allo stesso tempo ammirato ed irritato. La sua prima mostra personale avviene proprio a Parigi nel 1939 (Galerie Rive Gauche).

Opere di Giuseppe Santomaso in Italia