A causa dell'emergenza sanitaria in corso, i musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020.

Tempio romano di Villa San Silvestro

Templi Greco-Romani / Cascia

Il tempio detto di San Silvestro si trova conservato in parte sotto la chiesa omonima, nella frazione di Villa san Silvestro. I resti del tempio furono messi in luce negli anni venti del Novecento, in seguito alla demolizione di una piccola rimessa addossata al lato nord della chiesa, che occupava gran parte del podio già sporgente di 70 centimetri dal filo della facciata della chiesa, rivolta a nord-ovest, verso il monte. In questo modo si giunse alla scoperta quasi completa del podio del tempio, a pianta rettangolare, di 29,25 x 20,80 metri, costruito con blocchi ben squadrati di pietra calcarea di provenienza locale. Il podio, alto complessivamente 3,26 metri, presenta una cornice modanata formata, a partire dall’alto, da un listello, un toro semplice, una scozia o gola, raccordata a un toro di dimensioni maggiori del primo. Su alcuni blocchi della cornice è ancora apprezzabile uno spesso e regolare strato di intonaco di calce di buona fattura, steso allo scopo di mitigare le porosità della pietra e di simulare l’aspetto del marmo.

L’ingresso al tempio era sul lato breve sud-orientale e avveniva tramite una gradinata compresa tra due avancorpi laterali, di cui si conservano tracce di fondazione in pietrisco di qualcuno dei gradini superiori. Anche l’articolazione interna del tempio è stata restituita grazie alla sovrapposizione dei muri perimetrali della chiesa sulle fondazioni dei muri interni dell’edificio antico: si delimita così una cella centrale, della stessa larghezza della chiesa (8,20 metri), affiancata da due celle laterali più piccole, che richiamano lo schema dei templi etruschi tripartiti. Tre basi intere di colonne scanalate di tipo attico, tagliate nel travertino, di 1,30 metri di diametro, rimangono non in situ sul lato ovest: potevano forse appartenere alla fronte del tempio ipotizzato tetrastilo. Infine, durante i primi scavi fu ritrovata una serie di terrecotte architettoniche che dovevano servire come antepagmentum o rivestimento ornamentale della trabeazione, di cui si conserva un ottimo esemplare presso il Museo Civico di Palazzo Santi a Cascia. Le decorazioni, assieme alla presenza delle basi di colonne ionico-attiche, suggeriscono un rifacimento agli inizi dell’età imperiale del tempio, il cui impianto originario è fatto risalire ad un periodo di poco successivo alla sottomissione della Sabina ai Romani (dopo il 290 a.C.).

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Visitabile su richiesta

Biglietti

Gratuito

Condividi

Frazione Villa San Silvestro

06043 Cascia - Perugia

Tel: +39 0743 751347

242 hits

Aggiornamento pagina: 14/04/2020

Attenzione questo form è destinato esclusivamente alla recensione della struttura. Non usarlo per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020