Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Pieve di Sant'Antonino a Socana

Pieve di Sant'Antonino a Socana

La pieve è un esempio fra i più convincenti della continuità del luogo sacro attraverso i secoli: infatti sono stati scoperti i resti di un preesistente santuario etrusco, tra cui l'ara sacrificale proprio dietro l'abside, sul quale si impiantò la pieve cristiana documentata a partire dall'inizio dell'XI secolo. La chiesa attuale, con la tribuna romanica a una sola grande abside, è il frutto di molte trasformazioni, che hanno portato all'arretramento della facciata con la riduzione di oltre la metà della primitiva lunghezza, oggi limitata a tre campate. Addossato al fianco sinistro è il campanile, che ha la parte inferiore di forma cilindrica e quella superiore esagonale.

La presenza etrusca a Socana era nota fin dagli anni venti e trenta del Novecento, quando furono rinvenuti alcuni reperti nel terreno retrostante la chiesa, tuttavia solo in occasione dei lavori di ristrutturazione della chiesa, avvenuti tra il 1969 e il 1974, durante le operazioni di sterro nell'area attorno all'abside, sono stati ritrovati i resti dell'altare sacrificale, le mura del recinto sacro assieme a mura di epoca medioevale e i resti di due absidi laterali.

L'ara è realizzata in blocchi di pietra arenaria, tenuti insieme con grappe in piombo, presenta modanature lungo tutto il suo profilo e, dal punto di vista cronologico, la sua costruzione viene posta intorno alla seconda metà V secolo a.C. L'altare è collocato all'interno di un recinto sacro, costituito da grandi blocchi squadrati ed è stata in parte ricostruita rimontando assieme alcune parti rinvenute nei muri circostanti, emersi durante lo scavo. Le sue dimensioni sono 4x5x1 metri e si presenta in ottimo stato di conservazione e per forma rimanda a all'ara del tempio C della città etrusca di Misa, nei pressi di Marzabotto (BO); ciò attesta i rapporti che, in epoca etrusca, vi erano tra il territorio casentinese e l'Etruria Padana.

In posizione opposta all'altare doveva trovarsi l'antico tempio etrusco, con la facciata rivolta ad est, di cui oggi è possibile vedere solo una porzione della monumentale scala del podio sul quale si innalzava dietro ai resti dell'abside di sinistra della chiesa.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

da Lun. a Sab.
8.00-13.00
16.00-19.30

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Località Pieve a Socana

52010 Castel Focognano - Arezzo

Pieve di Sant'Antonino a Socana
57 hits

Aggiornamento Pagina: 20/05/2022

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.