Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Villa romana del Torchio

Villa romana del Torchio

La villa è sorta presumibilmente fra gli ultimi anni del II sec. a. C e i primi del I sec a.C ed è stata protagonista di varie fasi costruttive e modifiche fino al IV-V sec. d.C. È stato possibile stabilire una datazione grazie al ritrovamento di più di un centinaio di monete di bronzo: da quella più antica coniata al tempo di Tiberio (14-37 d.C.) a quella più recente risalente al periodo dell'imperatore Graziano tra il 367 e il 383 d.C. A partire dal V secolo d.C. l'area comincia a essere utilizzata per le sepolture: sono state rinvenute, infatti, 24 tombe di diversa tipologia a ridosso del cortile. Centinaia le monete di bronzo raccolte.

La «Villa del Torchio» prende il nome dal ritrovamento al suo interno di un "torcularium" utilizzato per spremere le vinacce. L'edificio ritrovato è a impianto quadrangolare costituito da un piccolo corpo rettangolare preceduto da un ampio cortile con porticato su pilastri La villa era distinta in due settori, uno destinato alla produzione e alla conservazione del vino, l'altro, quello padronale, destinato all'alloggio del padrone di casa, cellae familiaris, e delle sue maestranze, per questa particolarità la villa di Quarto è associata ai modelli di produzione di una moderna azienda agricola.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Info visita
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Biglietti

Servizi

Condividi

Località Spinelli I

80010 Quarto - Napoli

110
Aggiornamento Pagina: 12/11/2023