Villa Nichesola-Conforti

Diversamente dal modello tipico delle ville venete, villa Nichesola-Conforti si rifà allo schema classico dell’edificio a corte chiusa con giardino retrostante.

Dal portale nord, che riprende il motivo antico degli obelischi, si accede a un primo cortile e da questo alla corte interna, attorno alla quale si sviluppano gli edifici. Tra di essi spicca, sul lato opposto all'ingresso, la Loggia terrena, composta di sei arcate su pilastri rastremati in bugnato rustico, nella quale principalmente si evidenzia l’influsso del maggiore architetto veronese del Cinquecento, Michele Sanmicheli (1484-1559). Ma sia nell’impianto generale della villa, sia negli accostamenti tra parti rustiche e parti levigate, si avverte anche l’influsso delle opere mantovane di Giulio Romano, come palazzo Te.

La stretta integrazione tra architettura e pittura (le finte architetture dipinte da Paolo Farinati ricoprivano anche gli esterni dell’edificio) ha inoltre suggerito di attribuire l’intera progettazione della villa al medesimo pittore-architetto, Paolo Farinati. Dietro la Loggia, si estende l’infilata prospettica di quattro sale, coperte da soffitti a volta con vele e lunette, di cui tre affrescate dal Farinati. Dalla sala più grande (Sala Divinità) si accede al giardino.

Paolo Farinati, coadiuvato dai figli Orazio e Giambattista, dipinse le tre sale maggiori della villa intorno al 1590, dando ad esse l'aspetto di un classico peristilio. Sulle pareti, colonne sormontate da trabeazioni sono inframmezzate da finte statue su piedistalli e scene figurate in monocromo ocra, verde e ocra-rosso.

Espressione tipica del tardo manierismo cinquecentesco, gli affreschi rimarcano l’inconfondibile stile del Farinati, contraddistinto da pose in torsione, scorci e potente plasticismo anatomico, secondo un’impronta stilistica marcatamente classica, derivante soprattutto dall’Italia centrale e in particolare dagli esempi di Michelangelo e Giulio Romano.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Domegliara, 5
  • 37015 Sant'Ambrogio di Valpolicella - Verona

Contatti

  • Telefono: +39 349 6320276
Venerdì, 10 Luglio 2020

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.