Sito palafitticolo Fondo Tacoli

Il piccolo lago di origine glaciale di Castellaro Lagusello ha costituito sin dal Neolitico un polo di attrazione del popolamento; i primi insediamenti stabili risalgono tuttavia all'Età del Bronzo, quando sulle sponde occidentale (fondo Tacoli) e orientale (fondo Pezzalunga) dell'invaso sorsero due abitati su palafitta, oggetto di parziali indagini archeologiche.

L'abitato di fondo Tacoli, recentemente inserito nella lista dei Siti Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO, si sviluppò all'inizio della Media Età del Bronzo e venne frequentato ininterrottamente fino a fasi avanzate dell'Età del Bronzo Recente (XVI - XIII sec. a.C.). L'edificazione del villaggio fu preceduta da un complesso intervento di bonifica, realizzato attraverso un'articolata struttura costituita da tavoloni orizzontali, pali - plinti e materiali inerti; di straordinario interesse è risultato il rinvenimento anche di parte del tavolato ligneo sul quale erano poste le abitazioni.

Le variazioni stilistiche delle ceramiche provenienti dall'insediamento ne documentano le diverse fasi di vita: al vasellame raffinato di colore nero, talora lucidato, caratteristico delle prime produzioni si sostituiscono gradualmente recipienti più grossolani e a impasto chiaro databili al Bronzo Recente.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Frazione Castellaro Lagusello
  • 46040 Monzambano - Mantova

Contatti

  • Telefono: +39 345 6614141
Domenica, 22 Novembre 2020

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020