A causa dell'emergenza sanitaria in corso, i musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020.

Sito Archeologico di Peltuinum

Monumento Nazionale / Siti Archeologici / Prata d'Ansidonia

Peltuinum si estende su un pianoro ad una quota superiore di almeno 100 m dall’altopiano circostante. L’area fortificata raggiunge una superficie di circa 26 ha. L’intero centro è segnato dal passaggio da est a ovest dalla Claudia Nova, oggi poco più che un sentiero, che costituiva l’asse portante del centro urbano.

Le mura sono costruite lungo il ciglio del pendio. La tecnica edilizia per la messa in opera è costituita da uno zoccolo in opera incerta cui si affianca nelle torri una muratura a blocchi e blocchetti. Tutto il materiale è di provenienza locale. Sul percorso difensivo a nord-ovest è possibile leggere un numero maggiore di torri lungo il tratto meno ripido del pianoro: tre ad ovest, due delle quali a protezione della porta.

La porta ovest a doppio fornice è l’unica che si conserva. Questa infatti mantenne anche dopo l’età romana la funzione di varco di controllo per il passaggio del bestiame. Tra le torri è attestato uno spazio, ricavato successivamente all’età romana, per gli uffici doganali. La funzione di dogana si mantenne per secoli tanto che dalle fonti medievali è attestato un cambio di toponimo dell’area abitata in Ansidonia, derivato dal latino ansarium, che significa per l’appunto, dazio

Sul pianoro si conservano i resti di due cisterne: la prima si trova vicino alla porta ovest, lungo il tracciato della via Claudia Nova; la seconda all'interno dell'area monumentale, in prossimità del complesso forense.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
8.30-19.00

Biglietti

Gratuito

Condividi

67020 Prata d'Ansidonia - L'Aquila

Tel: +39 0862 931214

Sito ufficiale

121 hits

Aggiornamento pagina: 31/07/2020

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020