itzh-CNenfrdeiwjaptrues

  • Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.

La reggia di Valcasotto, sita nel comune di Garessio alle pendici del Bric Mindino a 1.090 m di quota, nasce nell'XI secolo come certosa dedicata a san Brunone. Nel corso dei secoli subì diversi saccheggi ed incendi che ne modificarono la struttura.

Nel 1803 dopo la discesa in Italia delle truppe napoleoniche che, per occupare l'edificio ne danneggiarono in maniera importante la parte posteriore, l'Ordine dei certosini venne sciolto e la struttura venduta a privati, per passare nel 1837 fra le residenze di casa Savoia, acquistata da Carlo Alberto, che utilizzò il palazzo come residenza reale estiva e suo figlio Vittorio Emanuele II vi soggiornò durante diverse battute di caccia. La venaria reale di Valcasotto fu venduta, nel 1881 da re Umberto I a privati. Nel 2000 la certosa è passata alla Regione Piemonte ed è stata aperta al pubblico.

Del complesso restano il corpo centrale e le due ali laterali (all'interno del quale troviamo diverse sale, la cucina e la cappella) che circondano il cortile porticato che si affaccia sul fiume, della parte posteriore oggi restano soltanto alcune tracce.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Chiuso per restauro, apertura prevista 2022.

Biglietti

Servizi

  • Visite Guidate

Condividi

Località Casotto

12075 Garessio - Cuneo

Tel: +39 0174 81409

Reggia di Valcasotto
4006 hits

Aggiornamento Pagina: 27/11/2021

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.