Mantova e Sabbioneta

Come due facce della stessa medaglia, Mantova e Sabbioneta costituiscono due tappe significative della pianificazione territoriale e degli interventi urbanistici intrapresi dai Gonzaga nei loro domini: Sabbioneta, città di nuova fondazione, le cui mura difensive, la pianta a scacchiera delle vie e il ruolo degli spazi pubblici e dei monumenti la rendono uno dei migliori esempi di città ideale costruita in Europa, realizzata e progettata dalla mente di Vespasiano Gonzaga; Mantova, esempio di trasformazione di una città esistente, che ha mutato il tessuto urbano antico, di fondazione estrusco-romana e modificato durante il Medioevo, per aderire agli ideali urbanistici rinascimentali. Alla costruzione dei entrambe hanno contribuito alcuni dei maggiori artisti d’Italia: Leon Battista Alberti, Luca Fancelli, Andrea Mantegna e Giulio Romano a Mantova, mentre Vicenzo Scamozzi e Bernardino Campi a Sabbioneta.


Teatro Olimpico di Sabbioneta

Teatro Olimpico di Sabbioneta

46018 Sabbioneta - Mantova
Galleria degli Antichi

Galleria degli Antichi

46018 Sabbioneta - Mantova
Teatro Scientifico Bibiena

Teatro Scientifico Bibiena

46100 Mantova
Palazzo Ducale di Mantova

Palazzo Ducale di Mantova

46100 Mantova
Castello di San Giorgio

Castello di San Giorgio

46100 Mantova
Museo Civico di Palazzo Te

Museo Civico di Palazzo Te

46100 Mantova
Palazzo del Giardino

Palazzo del Giardino

46018 Sabbioneta - Mantova
Chiesa della Beata Vergine Incoronata

Chiesa della Beata Vergine Incoronata

46018 Sabbioneta - Mantova
Palazzo Ducale di Sabbioneta

Palazzo Ducale di Sabbioneta

46018 Sabbioneta - Mantova
Camera degli Sposi

Camera degli Sposi

46100 Mantova
Mura di Sabbioneta

Mura di Sabbioneta

46018 Sabbioneta - Mantova