Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Cisterne romane di Todi

Cisterne romane di Todi

La realizzazione dei primi cunicoli, dei pozzi e delle cisterne sotto la città risale alla seconda fase di urbanizzazione dell’antica Tuder, tra il II e il I sec. a.C. Le due cisterne romane site sotto Piazza del Popolo, che reggevano la pavimentazione del Foro romano, sono tuttora ben conservate e visitabili. È possibile che esse siano state realizzate colmando l’avvallamento che separava la sommità dei due colli sui quali sorge la città, quello della Rocca e quello occupato dall’attuale Cattedrale.

Ognuna delle cisterne è composta da dodici ambienti lunghi 8 m e larghi 3,5 m, realizzati in opera cementizia e collegati da modesti passaggi. La cisterna orientale, rimasta in uso come riserva di acqua pubblica sino al XIX secolo, è accessibile soltanto con tecniche speleologiche dai tombini della piazza. Al contrario, la cisterna occidentale durante il medioevo venne alienata dai privati che costruirono le loro abitazioni occupando parte dell’antico foro. Uno degli ambienti in particolare venne trasformato nella cantina di palazzo Matalucci e per questo dotato di una comoda scala di accesso. Dal 2003 la cisterna è aperta al pubblico all’interno del circuito museale della città.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Gio. Ven.
14.00-17.00

Sab. Dom.
10.30-17.00

Biglietti

Biglietto acquistabile presso l'Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica.
Intero: € 15,00

Servizi

  • Visite Guidate

Condividi

Via del Monte, 29/30
06059 Todi - Perugia
Tel: +39 0758 956227
821
Aggiornamento Pagina: 14/05/2023