Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Chiesa di Santa Maria della Purificazione

Chiesa di Santa Maria della Purificazione

La chiesa di Santa Maria della Purificazione è compresa nell'aggregato monumentale dell'Albergo dei Poveri.

Superato il portale d'accesso della costruzione, nel primo cortile interno prospetta la chiesa della Santissima Trinità, altrimenti appellata chiesa di Santa Maria della Purificazione. L'edificio presenta un prospetto lavorato in pietra d'intaglio, con due campanili, due orologi a campana e due solari. Il corpo ecclesiale insiste sull'asse mediano dell'intera costruzione dando origine ai due cortili porticati orientale ed occidentale, l'intero isolato gravita sulla direttrice Palermo - Monreale lungo il lato destro appena fuori dalla cinta delle mura prossima a Porta Nuova.

La facciata è ripartita in due ordini per mezzo di un elaborato cornicione marcapiano, al primo livello sei colonne ioniche con capitelli dorici, al secondo quattro colonne sormontate da capitelli ionici delimitate da volute e vasi acroteriali alle estremità. Sull'asse mediano le coppie di colonne interne, avanzate prospetticamente incorniciano rispettivamente il portale a piano terreno, e una grande finestra a livello superiore. Chiude la prospettiva un animato frontone con oculo centrale, sulla sommità un pinnacolo con volute regge la croce in ferro battuto.

Il prospetto esterno e l'architettura interna evidenziano uno stile barocco con influenze neoclassiche. Il progetto iniziale della chiesa prevedeva una pianta ottagonale. Tempi lunghi di realizzazione, fondi insufficienti e l'alternanza di maestranze fecero propendere ad un impianto con sviluppo a navata unica rettangolare, sei cappelle laterali (tre ambienti con altari per lato), un cappellone con presbiterio rialzato sormontato da cupola colorata con lanternino, apparato decorativo in stucco, pavimento in marmi di Carrara, ordini di matronei sovrastanti la navata. Il ciclo di affreschi e alcuni dipinti sono opera di Gioacchino Martorana, ornati di Benedetto Cotardi e apparato decorativo in stucco, realizzazione di Stefano Manzella.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Corso Calatafimi, 217
90129 Palermo
392
Aggiornamento Pagina: 08/10/2023