itzh-CNenfrdeiwjaptrues

I Musei e Parchi Archeologici riaprono in zona gialla dal 26 aprile, anche nei fine settimana. news

Chiesa di Santa Maria del Prato

Chiesa / San Casciano in Val di Pesa

Voluta dai Padri Domenicani di Santa Maria Novella, risale al 1304 e ancora si conserva la bolla che autorizzò la costruzione redatta a Firenze da Niccolò Albertini, vescovo di Ostia e Velletri e Legato pontificio.

Sulla parete sinistra si trova Madonna in trono col Bambino e Santi di Fra Paolino da Pistoia, opera datata 1518 e restaurata alla fine del XX secolo; il primo altare di sinistra venne fatto costruire nel 1624 dalla famiglia Bambagini e contiene la Madonna del Rosario di Jacopo Vignali. Il secondo altare di sinistra fu costruito da Camillo Borromeo nel 1643 e ospita la tela attribuita a Francesco Furini raffigurante l'Estasi di San Carlo Borromeo, anche se parte della critica tende ad attribuire quest'opera a Ludovico Cardi detto Il Cigoli.

La cappella maggiore è caratterizzata da un arco trionfale a sesto acuto e in origine doveva essere affrescata su ogni lato, come dimostrerebbero alcune tracce di affreschi lì rinvenuti. Al centro del presbiterio sorge l'altare maggiore realizzato in pietra serena nel XVII secolo; sono qui collocate una serie di opere che in origine non erano state realizzate per questa chiesa: al centro Madonna con Bambino opera di Ugolino di Nerio, sopra le porte della sacrestia sono collocati San Francesco e San Pietro resti di un polittico ora smembrato e perduto sempre di Ugolino di Nerio; a fianco di queste opere due tele seicentesche raffiguranti San Tommaso d'Aquino e San Lorenzo opera di Rutilio Manetti.

Il secondo altare di destra ospita un Crocifisso ligneo attribuito alla scuola di Donatello, proveniente dal vicino convento La Croce e qui posto nel 1810. A destra di questa cappella è collocata l'opera forse di maggior pregio della chiesa: si tratta del Pulpito realizzato nei primi decenni del XIV secolo da Giovanni di Balduccio e commissionato dalla famiglia Bonaccorsi.

Nel primo altare di destra commissionato anche questo nel 1624 dai Bambagini è collocata la Circoncisione di Gesù opera di Jacopo Vignali. A destra di questa cappella l'altra opera di maggior pregio della chiesa: il Crocifisso di Simone Martini; quest'opera presumibilmente venne dipinta prima del 1321 quando si ha notizia di un pagamento al pittore per un Crocifisso realizzato per la Cappella dei Nove nel Palazzo pubblico di Siena e molti critici riconoscono in questo crocifisso quell'opera anche se non si sa come sia arrivata qui. La croce è integra ad eccezione della base segata per essere collocata in qualche posto nella chiesa mentre le figure laterali dei dolenti sono state realizzate da qualche allievo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Visitabile tutti i giorni su richiesta

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Via Morrocchesi, 72

50026 San Casciano in Val di Pesa - Firenze

Tel: +39 055 820023

143 hits

Aggiornamento Pagina: 18/01/2021

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.