A causa dell'emergenza sanitaria in corso, i musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020.

Chiesa di Santa Maria del Lago

Chiesa / Moscufo

La chiesa romanica di Santa Maria del Lago prende il nome dal vicino bosco (Lucus). È stata probabilmente edificata su preesistenti ruderi romani ed è l’unico edificio superstite dell’abbazia benedettina del XII secolo, età testimoniata dall'iscrizione (1159) presente sull'ambone. Il Chronicon Casauriense riporta che intorno nel 1050 Moscufo era feudo dell’abbazia di San Clemente a Casauria.

L'interno è a tre navate con quattro colonne ed un pilastro per lato in mattoni e capitelli in pietra che sostengono archi, sempre in mattoni. La navata centrale ha una larghezza doppia delle laterali. Nell'abside centrale rimangono resti di affreschi di un grande Cristo e sotto una teoria di santi.

La copertura in capriate di legno è stata ripristinata nel corso del restauro del settecento. Oltre alle tre monofore delle absidi ed il rosone, l’interno è illuminato da otto aperture lungo le navate laterali. Sulla navata di destra rimangotracce di tre finestre che in passato collegavano la chiesa con il vicino cimitero.elemento di rilievo è l’ambone poggiato su quattro colonne che sorreggono delle arcate. Fu commissionato nel 1159 dall'Abate al maestro Nicodemo da Guardiagrele. I rilievi in stucco conservano tracce di dipinti policromi.

Il pavimento in cotto ha tre livelli diversi, con il più basso all'ingresso, il medio dalla terza campata, fino al presbiterio ed il più alto nella zona dell'altare. Sempre all'interno si trova una tavola del 1465 di Andrea De Litio che raffigura una Madonna con Bambino.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Visitabile su richiesta

Biglietti

Offerta libera

Condividi

Contrada Santa Maria

75010 Moscufo - Pescara

Tel: +39 085 979668

534 hits

Aggiornamento pagina: 11/11/2020

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020