Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Chiesa di San Rufo

Chiesa di San Rufo

La chiesa di San Rufo, o di San Ruffo, è un edificio di culto di Rieti. Di origini altomedievali, il suo attuale aspetto barocco si deve a un rifacimento del 1748. Si trova nella piazza dove la tradizione individua il "centro d'Italia".

Gli originali arredi lignei comprendono quattro coretti in stile rococò, i confessionali e una grande cantoria in controfacciata, opera di intagliatori anonimi. Su quest'ultima trova luogo l'organo a canne, risalente al XVIII secolo e attribuito a Giovanni II Fedeli. A trasmissione integralmente meccanica, dispone di 9 registri, con materiale fonico integralmente alloggiato entro la cassa lignea riccamente scolpita; la sua consolle, a finestra, ha un'unica tastiera e pedaliera a leggio, con i comandi dei registri costituiti da tiranti a pomello.

L'opera di maggior prestigio della chiesa è il dipinto L'angelo custode (che si trova nel primo altare a sinistra), considerata la tela più importante che si conservi in tutta la città di Rieti. Il quadro risale al periodo 1610-1618, mentre la sua attribuzione è dibattuta: a lungo considerato opera del Caravaggio, è oggi attribuito al suo allievo Giovanni Antonio Galli detto lo Spadarino.

Le pareti della sagrestia sono state dipinte a fine Ottocento da Antonino Calcagnadoro con motivi decorativi a mosaico, sul genere del trompe l'oeil.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
9.00-13.00
16.00-19.00

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Piazza San Rufo
02100 Rieti
922
Aggiornamento Pagina: 17/02/2024