Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Chiesa di San Fedele

Chiesa di San Fedele

Conserva caratteri di transizione tra romanico e gotico, ripristinate dopo l'eliminazione delle decorazioni barocche. Presenta le superfici esterne in pietre conce con piccole monofore laterali ed un rosone vuoto al centro della facciata. Sul fianco destro è un grande portale aperto nel 1574 e ricostruito in forme neogotiche.

L'interno è a una sola navata, con pianta a croce latina e capriate lignee che sorreggono la copertura. Presenta altari di stile rinascimentale. Al primo altare di destra si trova il Crocifisso con la Madonna, San Giovanni e la Maddalena, attribuita a Giovan Battista Naldini, ma più verosimilmente di Giovanni Brina; segue, prima del presbiterio, l'altare dove è stata ricollocata la Madonna col Bambino in trono attribuita al Maestro della Maddalena (1280-1290 circa); al primo altare di sinistra si trova una tavola raffigurante il Presepio, opera di Vincenzo Bonilli e replica dell'analogo soggetto di Giorgio Vasari, conservato nella chiesa di Camaldoli; nel secondo altare di sinistra una Madonna dello scapolare opera di scuola toscana riformata, mentre al terzo altare di sinistra San Benedetto tra i santi Bernardo e Michele, opera di Carlo Portelli. A metà della navata sinistra, in una nicchia, è il busto del beato Torello da Poppi, eremita (1202-1282), in bronzo dorato e argento lavorato a sbalzo risalente al XV secolo.

Nel transetto destro è il Martirio di san Giovanni evangelista del Poppi (1575-1581), mentre di fronte, all'altare del transetto sinistro è il Supplizio di san Vincenzo di Saragozza di Pietro Sorri. Nella cripta, composta da tre navatelle su due pilastri si trovano, all'interno di un'urna in noce, le spoglie del Beato Torello da Poppi, morto nel 1282.

Nel presbiterio si trova l'altare maggiore realizzato nel 1296, una Croce dipinta della seconda metà del XIV secolo, mentre sulla parete sinistra si trova San Benedetto in adorazione dell'Assunta di Jacopo Ligozzi e sulla parete destra Madonna col Bambino e quattro santi di Antonio da Settignano detto il Solosmeo, datata e firmata 1527, alla parete di fondo dell'abside si trovano un San Giovanni evangelista e una Santa Caterina del Passignano, già ai lati della tavola del Maestro della Maddalena.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
8.00-19.00

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Via Cavour

52014 Poppi - Arezzo

Chiesa di San Fedele
408 hits
Aggiornamento Pagina: 17/08/2021
Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.