itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Biblioteca Gambalunga

Biblioteca Storica / RIMINI

La Biblioteca Civica Gambalunga di Rimini fu aperta nel 1619, su lascito di Alessandro Gambalunga nell'omonimo palazzo (iniziato nel 1610 e terminato nel 1614), dove ha ancora la sua sede, nel centro di Rimini.

Il nobile Alessandro Gambalunga muore il 12 agosto 1619, lasciando al Comune sia il palazzo (costato settantamila scudi ed edificato fra 1610 e 1614) sia la biblioteca, posta «nella stanza da basso», che diventa pubblica.

Il primo bibliotecario fu Michele Moretti (1619-1649), raddoppiò la quantità dei volumi lasciati da Gambalunga e fece allestire le «scansie di noce» delle sale seicentesche. A lui si deve anche l'acquisto dei due mappamondi, il terraqueo e il celeste, del Blaeu, datati Amsterdam 1622 e 1640.

Gli succedette il sacerdote Girolamo Avanzolini, cappellano di San Silvestro, mansionario della cattedrale e maestro di cappella, che sarà bibliotecario dal 1649 al 1678. Egli cercò di recuperare i manoscritti della biblioteca Malatestiana di San Francesco, ritrovando l'autografo dei poemi Hesperis e Argonauticon dell'umanista Basinio da Parma, dono dell'autore a Roberto Valturio, e una copia membranacea della seconda metà del Duecento dell'Anticlaudianus di Alano di Lilla, anch'essa appartenuta al Valturio.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

da Lun. a Ven.
9.00-19.00

Sab.
9.00-13.00

Visite guidate gratuite ogni ultimo Sab. del mese

Biglietti

Gratuito

Servizi

  • Attività Didattica
  • Mostre
  • Visite Guidate

Condividi

Via Gambalunga, 27

47921 Rimini

Tel: +39 0541 704486

Sito Ufficiale

Biblioteca Gambalunga
123 hits

Aggiornamento Pagina: 10/06/2021

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.