Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.

Archivio Elisabetta Keller

Archivio d' Arte / MILANO

Figlia di Robert Keller, industriale di Zurigo e collezionista amante della fotografia e della pittura, e di Susanne Roux, figlia di Gustave Roux, pittore e illustratore ginevrino. A Monza, dove è nata e dove trascorre la gioventù, conosce il già celebre pittore Pompeo Mariani, che a Villa Keller aveva il proprio studio (dal 1886 al 1907) e che le consiglia di dedicarsi al disegno e alla pittura sotto la guida dell'amico Stefano Bersani (1872-1914). La giovane riceve così una formazione "classica" e si impadronisce delle varie tecniche, dedicandosi però con particolare predilezione al ritratto a pastello, senza trascurare comunque la pittura ad olio, il paesaggio e la natura morta. Elisabetta Keller si sposò nel 1915 con Giovanni Battista Pitscheider, pronipote del pittore Mosè Bianchi e nipote del pittore Pompeo Mariani. Ha due figli, Benedetta Pitscheider (1916-2003) e Umberto Pitscheider (1918-2013).

Oltre duecento sono i ritratti da lei eseguiti, molti di personaggi conosciuti. Fra i principali figurano quello di Papa Pio XI Achille Ratti, quelli del Conte e contessa Ratti, del poeta Delio Tessa, della signora Meyer Camperio, della signora Fiammetta Sarfatti, figlia di Margherita Sarfatti, della signora Luisa Sessa Pontiggia, della signora Vittoria Bertoglio Emanuel, del Conte Robert Kramer, dell'ufficiale Federico Zeuner e quello molto grande della figlia del Cavalier Minetti.

Notevole è stato l'impegno della Keller per l'avanzamento professionale femminile; è proprio nella sua casa milanese di viale Beatrice d'Este 17 che si tiene una lunga serie di riunioni che porteranno nel 1928 alla fondazione del primo club italiano del Soroptimist International, di cui è una delle prime 25 socie insieme alla scrittrice Ada Negri e alla compositrice Giulia Recli e di cui nel 1930-1932 diviene la seconda presidente. Sospesa nel 1933 l'attività del club per l'opposizione del fascismo, la Keller collabora con l'Associazione Donne Professioniste e Artiste, di cui successivamente diviene consulente. Dopo la guerra partecipa attivamente alla ricostituzione del Soroptimist milanese (1948).

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

info visita
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Biglietti

Gratuito

Servizi

  • Archivio

Condividi

Viale Beatrice d'Este, 17
20122 Milano
Tel: +39 347 1565884
57
Aggiornamento Pagina: 30/06/2024