itzh-CNenfrdeiwjaptrues

La prima domenica del mese gratuita è attualmente sospesa

Grazie alle sue caratteristiche naturali, l’area di Pantalica, era considerata una fortezza naturale, quasi imprendibile, e per questo fu scelta come luogo di insediamento fin da tempi antichissimi (dal XIII secolo a.C.) dai Siculi. E’ situata su un altopiano, circondato da canyon, scavati dai fiumi, Anapo e Calcinara. L’area fu abitata fino al VIII secolo, quando gli insediamenti scomparvero, in contemporanea alla diffusione della presenza Micenea sull’isola, e l’inizio dell’epoca storica. Si tratta del nucleo più importante di insediamento preistorico della Sicilia orientale.

Le tombe più antiche risalgono XII-XI secolo a.C. sono situate nell’area nord ovest, mentre l’area più vasta e fitta è quella a Nord. Nell’area sud ovest detta necropoli di Filiporto vi sono circa un magliaio di tombe appartenenti all'ultima fase della città (IX-VIII secolo a.C.).

Contemporanea a questa vi è poi la necropoli della Cavetta del IX-VIII secolo a.C. con la presenza di abitazioni bizantine. Infine la necropoli di S. Maritino, comprende sia tombe a tholos preistoriche, sia catacombe Bizantine del IV-V secolo d.C. Qui troviamo anche l’Ipogeo di Dioniso, riconoscibile da un’incisione che rivela il nome dell’inquilino della tomba, Dioniso appunto. Poi vi è la Grotta di S. Anna in cui si ritrovano alcuni affreschi dove si possono riconoscere le figure di alcuni santi.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
7.00-19.00

In caso di pioggia o intemperie, la riserva rimane chiusa per i tre giorni successivi.

Biglietti

Servizi

Condividi

Necropoli di Pantalica

96010 Sortino - Siracusa

Tel: +39 0931 67450

Necropoli di Pantalica
290 hits

Aggiornamento Pagina: 10/01/2021

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.