Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Duomo di Caccamo

Duomo di Caccamo

L'impianto è a croce latina si articola in tre navate divise da colonne monolitiche in pietra locale che sorreggono arcate a tutto sesto. I dipinti delle volte e delle lunette laterali, furono eseguite nel 1950 dal pittore acese Giuseppe Bella Vasta e dal figlio, le decorazioni della volta e delle pareti in stile impero opere di Tommaso Firriolo e Giuseppe Rini del XIX secolo. Il pavimento della Chiesa lastricato con marmi grigi, neri e rosati di Carrara, è stato rifatto ed ha sostituito quello preesistente in mattonelle di maiolica.

La cupola, esternamente in forma cubica, e sostenuta da quattro pilastri, fu innalzata nel 1772 dall'architetto Giovan Battista Cascione e decorata da Aloisio Romano nel 1765 con medaglioni in stucco raffiguranti papi, vescovi e i Dottori della Chiesa. Gli stucchi delle vele mostrano i quattro profeti maggiori Mosè, Elia, Isaia, Geremia, opere di Ottavio Violante del 1780.

Notevole la raccolta di armature del '600 per i riti processionali del Venerdì Santo, arredi sacri, bassorilievi, biografie di santi, breviari, canti e liturgie locali, cimeli, decreti su pergamena, dipinti, leggii, manoscritti di preghiere, messali, mobili, paramenti sacri ricamati in oro XVII - XVIII secolo, paliotto ligneo in stile barocco, portantina settecentesca, quadri, testi in lingua ebraica, sculture, statue, suppellettili, in parte provenienti da altre chiese dirute o chiuse al culto.

Si possono ammirare inoltre opere di oreficeria, tra cui calici, ostensori, reliquiari, etc. dei periodi compresi tra il XV e il XIX secolo. Tra essi la statua - reliquiario riproducente Santa Rosalia compatrona di Caccamo, il manufatto ligneo è ricoperto in argento sbalzato, cesellato e fuso. L'effige porta sul capo la caratteristica corona di rose, presenta la conchiglia sul petto e nella mano destra il bastone: simboli del pellegrinaggio terreno.

Alcune tele di scuola fiamminga rappresentano allegoricamente i cinque sensi, opere attribuite Jan Van Houbraken del 1635 e provenienti da una raccolta privata. Di pregio una pittura su tavola firmata da Simone de Wobreck del 1582, che raffigura la Caduta di Gesù sotto la croce durante l'ascesa al Calvario e la Veronica che asciuga il volto, opera ispirata dallo Spasimo di Sicilia di Raffaello Sanzio. La tela raffigurante il Miracolo di Sant'Isidoro Agricola, opera firmata da Matthias Stomer nel 1641 proveniente dalla chiesa di Sant'Agostino. Interessanti le due icone bizantine raffiguranti la Madre di Dio, San Teotista e le statue lignee di San Sebastiano del XVII secolo. e San Giovanni Battista del XVI secolo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
9.30-12.30
16.30-19.30

Biglietti

Gratuito

Servizi

Condividi

Piazza Duomo, 2

90012 Caccamo - Palermo

Tel: +39 091 8121808

45
Aggiornamento Pagina: 24/01/2024