Paolo di Giovanni Fei

Paolo di Giovanni Fei

Paolo di Giovanni Fei (Siena, 1345 – 1411) è stato un pittore italiano.

È uno dei pittori trecenteschi che rappresenta la continuità dell'arte senese di Simone Martini e di Lippo Memmi, attraverso Bartolo di Fredi, suo probabile maestro.

La prima notizia storica che si ha di Paolo di Giovanni Fei è del 1369, quale membro del Consiglio generale della Repubblica di Siena. Tra le sue opere, l'unica identificabile con certezza tramite i documenti coevi è la Presentazione della Vergine al tempio, per la quale l'artista ricevé un pagamento di 50 fiorini d'oro nel 1398 dal Camerlingo dell'Opera del Duomo.

Fra le opere che gli si attribuiscono, nella produzione giovanile, si annoverano la Madonna col Bambino della collezione Wildenstein di Londra, la Madonna dell'Umiltà, del Duomo di Siena, la Madonna col Bambino e Angeli di Santa Maria della Scala. In questi dipinti la delicatezza degli incarnati e la trasparenza dei colori sembrerebbero ispirati dalle opere di Simone Martini e Lippo Memmi.

Opere di Paolo di Giovanni Fei in Italia