I Musei nelle zone gialle riapriranno, a partire dal 18 gennaio, nei giorni feriali. Resteranno chiusi nei giorni festivi.

Museo Regionale Interdisciplinare di Messina

Archeologia / Arte Sacra / Pinacoteca / Scultura / MESSINA

Al nucleo delle collezioni provenienti dal Museo Civico si sono aggiunti, dopo il sisma del 1908, dipinti ed opere scultoree, nonché preziosi manufatti decorativi, appartenuti ad edifici danneggiati e poi abbattuti. Si è così formato un patrimonio di opere che, accanto ai dipinti e alle sculture di autori prestigiosi e di artisti locali, annovera oggetti di arte decorativa di grande rilevanza.

Il Museo illustra l’arte figurativa messinese dal secolo XII al XVIII. Le collezioni di dipinti e sculture, oggetti d’arte e manufatti decorativi sono ordinate secondo un criterio cronologico e comprendono opere di autori prestigiosi come Antonello da Messina, Mattia Preti, Caravaggio, Girolamo Alibrandi, Vincenzo Catena, Annibale Carracci, Francesco Laurana e molti altri.

Del prezioso tesoro proveniente dalla Cattedrale di Messina, oggi al Museo Interdisciplinare Regionale, tra cui il pregevole Ramo fiorito in oro, smalti, perle e smeraldi di orafo messinese fine del XVII secolo18, gli unici gioielli esposti sono quelli delle Due corone di sacra immagine, opera di oreficeria siciliana dell’inizio del XIV e del XVII secolo. Gli altri gioielli, che erano collocati entro una teca a loro dedicata, sono tuttora custoditi nei depositi nel Museo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

da Mar. a Sab.
9.00-18.30

Dom. e Festivi
9.00-12.30

Biglietti

Intero: € 8,00
Ridotto: € 4,00

Servizi

Condividi

Viale della Libertà, 465

98121 Messina

Tel: +39 090 361292

Fax: +39 090 361294

33675 hits

Aggiornamento Pagina: 25/12/2020

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Commenti (5)

  • maria rosa stanzani

    maria rosa stanzani

    • 16 Novembre 2019 at 15:05
    • #

    Museo ricco e con personale estremamente gentile e disponibile; avete due meravigliosi Caravaggio che non mettete nemmeno in risalto, sono nascosti in un'angolo con una luce che li rovina, cercate di metterli maggiormente in risalto, qualunque museo farebbe salti mortali per averli e voi li tenete quasi nascosti. L'esterno del museo e' terribile, tutto sporco con spazzatura; nei bagni manca perfino la possibilita' di chiudere la porta e manca perfino una macchinetta per prendere una bottiglia di acqua. Chi va in un museo deve comportarsi in maniera civile ma deve essere anche accolto in maniera civile e decorosa.

    Rispondi

  • ursula gazzetta

    ursula gazzetta

    • 31 Maggio 2019 at 20:44
    • #

    Oggi, in data 31/05/2019, alle ore 16:00, visitando il Museo Regionale di Messina, percorrendo i corridoi, si respirava un aria muffosa e polverosa al suo interno.
    Sembra non ci sia un impianto di aerazione che permette il ricambio d'aria. O se ci fosse non era acceso nonostante le alte temperature. I marciapiedi esterni che cingono l'area museale, del v.le annunziata e v.le della libertà, sono invasi da sporcizia varia,fogliame e auto parcheggiate selvaggiamente in prossimità del cancello di ingresso principale. Le opere d'arte esposte, dovrebbero essere delimitate da un cordone per evitare che malintenzionati possano arrecarvi danni.
    Accanto ad ogni opera d'arte, mancano anche, cartelli di divieto di toccare o avvicinarsi.
    Non esiste un punto di Ristoro e nel giardino del museo, non vi è collocato alcun cestino per buttare carte.
    Il personale addetto all'assistenza è sprovvisto di divisa. Nonostante l'ottima accoglienza e preparazione di ogni singolo assistente al museo, il decoro di un semplicissimo tailleur blu per le donne e abito per l'uomo del medesimo colore non dispiacerebbe.
    Distinti saluti

    Rispondi

  • Placido Sturiale

    Placido Sturiale

    • 03 Febbraio 2019 at 11:34
    • #

    In risposta a Giovanni Barone. Gentile signore, invece che spruzzare odio come un crotalo cieco, provi a riflettere un attimo. Se il museo, secondo le direttive nazionali, chiude alle 18'30 è ovvio che Lei non potrà accedere oltre le 17,45, dovrà pur avere il tempo per visitarlo o nei sui ragionamenti ingresso e uscito corrispondono? Riflettere significa non fare figure barbine. Ps. non sono un impiegato pubblico

    Rispondi

  • Giovanni Barone

    Giovanni Barone

    • 01 Ottobre 2018 at 12:22
    • #

    Giorno 29 settembre siamo arrivati al museo regionale di Messina alle ore 18:02. All'ingresso del museo ci dicono che la biglietteria, per l'ultima visita, chiude alle 17:45 quando su tutti i siti internet indicano l'apertura è dalle 9:00 alle 18:30. Purtroppo all'ingresso il custode Ci fa notare in un foglietto, scritto a penna da loro, che indica la chiusura del museo diverso da quella indicata su tutti i siti internet. Dico che siamo sempre alle solite, c'è sempre gente che vuole lavorare meno possibile magari hanno bisogno di un periodo di FERIE NON PAGATE di circa 50 anni. Ci sono tanti giovani che hanno tanta voglia di lavorare correttamente. Non è ammissibile vedete modificato l'orario di apertura con un foglietto scritto a penna da loro stessi. Chiedo al responsabile del museo di prendere i dovuti provvedimenti. Cordiali saluti.

    Rispondi

  • Patrick lorenzi

    Patrick lorenzi

    • 21 Agosto 2018 at 18:37
    • #

    Siamo venuti al museo martedi 14 agosto perché ce l' aveva consigliato un' amica. Noi siamo turisti francesi. Che tristezza vedere i quadri di Caravaggio al buio!!! So che la mia recensione non cambierà niente ma mi sembrava importante farvelo presente.

    Rispondi

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2021