A causa dell'emergenza sanitaria in corso, i musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020.

Museo di Storia Naturale di Pisa

SMA - Pisa / Acquarium / Calci / Musei di Storia Naturale

Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa è uno dei più antichi musei al mondo. Nato alla fine del XVI secolo come “Galleria” annessa al Giardino dei Semplici di Pisa (l’attuale Orto Botanico), il Museo ha arricchito le sue collezioni nel corso dei secoli e custodisce oggi un patrimonio di enorme valore storico e scientifico. Dalla fine degli anni Settanta il Museo ha sede presso la suggestiva Certosa di Pisa a Calci, un edificio trecentesco di grande pregio storico-architettonico.

Reperti di zoologia, fossili e minerali, organizzati secondo criteri sistematici e tematici, sono esposti su quasi 5000 metri quadrati di sale e gallerie disposte su tre piani.

Di notevole importanza la Galleria dei Cetacei, tra le prime in Europa per valenza scientifica, il settore di Paleontologia con i dinosauri e l'Acquario, il più grande d'acqua dolce d'Italia.

Tra i reperti più antichi e curiosi è possibile ammirare, nella rinnovata Galleria Storica, due splendide conchiglie lavorate in oro, una collana di denti di scimmia, una manina di corallo e il cranio umano con applicato un ramo di corallo, tutti risalenti al 1600, oltre ad alcuni animali estinti, come l'alca impenne, il fregilopo e la colomba migratrice.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Orario Invernale
da Lun. a Sab.
9.00-19.00

Dom.
9.00-20.00

Orario Estivo
da Lun. a Dom.
10.00-20.00

Biglietti

Esposizioni permanenti
Intero: € 8,00
Ridotto: € 4,00

Esposizioni permanenti, Acquario e mostre
Intero: € 8,00
Ridotto: € 4,00

Condividi

Via Roma, 79

56011 Calci - Pisa

Tel: +39 050 2212970

Sito ufficiale

3564 hits

Aggiornamento pagina: 03/01/2019

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020