itzh-CNenfrdeiwjaptrues

La prima domenica del mese gratuita è attualmente sospesa

Museo delle Icone Russe

Arte Sacra / FIRENZE

La collezione di 78 icone russe, raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, è esposta al piano terreno di Palazzo Pitti nelle sale che facevano parte dell’appartamento d’estate.

Tra le opere più pregiate della collezione, sono da segnalare i due pannelli che compongono il Menologio, il calendario delle festività religiose ortodosse divise per semestri: ogni pannello si compone di venti file orizzontali con scene sacre e figure di santi, ciascuna identificata da un'iscrizione. L'icona con Santa Caterina d'Alessandria, è databile al 1693-1694 grazie al punzone nella oklad di argento dorato. La principessa martire è raffigurata con attributi molto simili a quelli rappresentati nell'arte occidentale: la palma e la ruota del martirio, i libri e la sfera armillare che alludono alla sua vasta conoscenza. L'opera è attribuita all'atelier del Palazzo dell'Armeria, la bottega che lavorava alla corte dello zar nel palazzo del Cremlino a Mosca, ed è affine allo stile di Kiril Ulanov, uno dei più noti maestri fra XVII e XVIII secolo.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

da Mar. a Dom.
13.30-18.50

Biglietti

Il biglietto comprende Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna, Tesoro dei Granduchi, Museo della Moda e del Costume

Intero: € 16,00
Ridotto: € 2,00

Gratuito 1° Dom. del mese

Servizi

  • Accesso Disabili
  • Ascensore
  • Attività Didattica
  • Audioguida
  • Bookshop
  • Caffetteria
  • Guardaroba
  • Nursing Room
  • Servizi Igienici

Condividi

Piazza Pitti, 1

50125 Firenze

Tel: +39 055 2388611

Sito Ufficiale

Museo delle Icone Russe
174 hits

Aggiornamento Pagina: 01/01/2022

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.