A causa dell'emergenza sanitaria in corso, i musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020.

Museo Civico di Lanuvio

Archeologia / Lanuvio

Gli attuali spazi espositivi, in continuo allestimento, ospitano una Sezione Pre-Romana e Romana corredata da una serie di pannelli esplicativi sui reperti e sui monumenti più significativi dell’antica Lanuvium.

Tra i reperti esposti si segnalano uno splendido affresco di età augustea che raffigura delle tematiche dionisiache, alcuni frammenti marmorei pertinenti al gruppo di Licinio Murena (I sec. a.C.), un parapetto marmoreo raffigurante un grifone alato di età antonina proveniente dal teatro, ed una serie di lastre architettoniche e votivi di età arcaica ed ellenistica che provengono dall’area del Santuario di Giunone Sospita.

Degna di menzione è anche una raccolta di fotografie, esposte nel Museo, degli scavi del Santuario e del Tempio di Giunone, avvenuti rispettivamente nel 1884-1892 e nel 1914-1915 ed i resti del balineum dell’antica Lanuvium inglobati all’interno degli spazi espositivi del Museo stesso.

E’ recente l’apertura di una Sezione Epigrafica. Le epigrafi esposte coprono un arco cronologico che va dal II sec. a.C. al IV sec. a.C. e sono interessantissime per l’approfondimento di alcuni aspetti di una cittadina di primissimo piano come Lanuvium. Si segnalano per la loro fattura una serie di iscrizioni di prima età imperiale ed una iscrizione databile al III sec. a.C. che menziona lavori di abbellimento del balineum ad opera di un certo Lucio Ocra. L’esposizione è stata concepita volendo esporre il reperto originale.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Lun. Mar. Gio.
10.30-13.30

Mer. Ven. Sab. Dom.
10.00-18.00

Biglietti

Gratuito

Condividi

Piazza della Maddalena, 16

00075 Lanuvio - Roma

Tel: +39 06 93789237

Fax: +39 06 93789229

648 hits

Aggiornamento Pagina: 24/06/2020

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020