Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Palazzo Ducale di Guastalla

Palazzo Ducale di Guastalla

Archeologia / Quadreria / Guastalla

Il Palazzo racconta una lunga e complessa storia di sovranità. Residenza "nuova" dei conti Torello; con i Gonzaga, signori di Guastalla dal 1539, fu sede di una vera e propria corte. La sua edificazione è legata al nome di Francesco Capriani, detto il Volterra, che ne definì l'assetto a corte quadrata porticata, ma sarà l'architetto Tommaso Filippi a completarne i lavori nel 1570, con l'aggiunta del giardino all'italiana, della Galleria dei marmi e delle decorazioni compiute da Bernardino Campi. Accolse poeti e artisti come il Tasso, il Guarini, Il Guercino e i Campi.

Dall’ingresso principale, verso il Cortile d’Onore a piano terra, si sale, attraverso lo Scalone, al Piano Nobile con la Sala del Camino, la Sala della Musica, l’Appartamento Lungo o "dei Pomi Granati”, l’Appartamento di Teodora, la Sala delle Grottesche, l’Appartamento di Eleonora, l’Appartamento Giallo, l’Appartamento dei Nani e la Sala Dorata. L’intera ala Nord è dedicata al percorso della quadreria Maldotti (esposizione di circa cinquanta opere provenienti dalla storica Biblioteca Maldotti) mentre la zona degli appartamenti storici e degli ambienti che si affacciano sul cortile oggi ospita mostre temporanee.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Mer. Ven. Sab. Dom.
9.30-12.30
15.30-18.30

Altri giorni su prenotazione.

Biglietti

Gratuito

Servizi

  • Mostre

Condividi

Corso Garibaldi, 33

42016 Guastalla - Reggio Emilia

Tel: +39 0522 839763

Palazzo Ducale di Guastalla
2410 hits

Aggiornamento Pagina: 26/04/2022

Attenzione! Questo Form non è collegato al museo, va usato esclusivamente per le recensioni. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.