Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.

Il castello di Gesualdo è uno tra i monumenti più importanti dell'Irpinia e della Campania. Fu sede di comando dei grandi possedimenti feudali della potente famiglia Gesualdo e dimora del principe Carlo Gesualdo, uno dei padri della musica polifonica moderna. Il maniero è delimitato da quattro torrioni circoari con cortine cinte da rivellini e con corte centrale. La facciata richiama gli schemi architettonici ottocenteschi mentre all'interno sono ben evidenziate testimonianze di arte gotica e elementi architettonici di stile rinascimentale.

La mostra “Carlo Gesualdo da Venosa. Gli strumenti musicali”, in esposizione permanente nel Castello di Gesualdo è la concreta attuazione del progetto denominato “Restauro del Castello di Gesualdo con destinazione a Centro Europeo di Cultura Musicale”, attuato dal Comune di Gesualdo. Prima ricostruzione in assoluto degli strumenti musicali appartenuti al Principe madrigalista Carlo Gesualdo nasce dalla lettura dei documenti relativi ai beni presenti nel Castello di Gesualdo nel 1630.

Tali documenti, custoditi nel Fondo Boncompagni Ludovisi dell’Archivio Segreto Vaticano hanno offerto informazioni preziose e dettagliate sulle tipologie di strumenti musicali appartenuti al Principe Carlo Gesualdo: arciliuto, clavicembalo cromatico, chitarra, organo, tiorba.

Gli esemplari riprodotti sono dei veri e propri capolavori. Realizzati dai migliori artigiani italiani su progetto scientifico e coordinamento di chi scrive, sono il frutto di una lunga ed accurata ricerca fondata su fonti storiche, archivistiche, testimonianze organologiche, museali, iconografiche.

Essi saranno esposti nelle sale del Castello di Gesualdo insieme a partiture a stampa e manoscritte del tempo di Gesualdo e alla rara e preziosa edizione in partitura dei libri di madrigali di Carlo Gesualdo, custodita presso la Biblioteca del Conservatorio di San Pietro a Majella in Napoli.

La Mostra Permanente dei Costumi d'epoca della Corte di Carlo Gesualdo dono di Tecla Solomita alla Comunità di Gesualdo arricchisce di fascino e suggestione la visita al Castello. I 13 abiti in esposizione rappresentano fedeli riproduzioni degli mode e tendenze sartoriali in voga nelle corti nobiliari napoletane del tardo 500.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Sab. Dom. e Festivi
10.00-19.00

Altri giorni su prenotazione

Biglietti

Intero: € 3,00
Ridotto: € 1,00

Servizi

Condividi

Via Scaletta

83040 Gesualdo - Avellino

Tel: +39 345 0459691

Castello di Gesualdo
1796 hits

Aggiornamento Pagina: 06/05/2020

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.