Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.
Antiche fonderie del rame “F.lli Cerimele”

Antiche fonderie del rame “F.lli Cerimele”

Prendono il nome dall’ultima famiglia di ramai-imprenditori che le hanno tenute in attività fino al 1970. La loro costruzione però è antichissima, come i congegni ancora presenti e ben conservati al loro interno. è appartenuta al Convento di San Francesco e si trovava sui terreni del Principe di Santo Buono, come si rileva da una mappa del 1754 redatta dall’agrimensore Michele della Croce che fa rilevare, inoltre, l’esistenza di diverse attività legate alla forza ricavata dalle acque del torrente Verrino. Esse erano mulini, gualchiere ma soprattutto fonderie del rame. Per avere energia dall’acqua si procedeva a prelevarla dal fiume con appositi canali di derivazione fino a capienti bacini (maretti); qui l’acqua veniva convogliata in una strettissima condotta che nella caduta generava una forte pressione che andava a scaricarsi sulle pale di enormi ruote di legno che, a loro volta, attraverso alberi di trasmissione appositamente realizzati, azionavano pesanti magli.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Visitabile su richiesta
0865 77249 (Pro Loco)

Biglietti

Servizi

  • Visite Guidate

Condividi

Torrente Verrino

86081 Agnone - Isernia

Tel: +39 0865 77249

Antiche fonderie del rame “F.lli Cerimele”
221 hits
Aggiornamento Pagina: 13/09/2022
Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.