A causa dell'emergenza sanitaria in corso, i musei e Parchi Archeologici rimarranno chiusi al pubblico dal 6 novembre 2020 al 3 dicembre 2020.

Ipogeo Palmieri

Ipogei / LECCE

L'Ipogeo Palmieri, prestigioso esempio di architettura funeraria messapica, è visitabile all'interno del giardino di Palazzo Guarini, lungo via Palmieri a Lecce. Rinvenuta nel 1912 da un appassionato di antichità locali, la tomba apparve già priva di corredo, depredata probabilmente nel corso del XVI secolo, epoca a cui risalgono alcune iscrizioni graffite sulle pareti del corridoio d'ingresso e delle celle.

L'ipogeo è composto da tre ambienti disposti intorno ad un vestibolo; le stanze presentano una decorazione pittorica bipartita: uno zoccolo di colore scuro delimitato da una doppia fascia di colore rosso, che continua anche sugli stipiti, ed una zona superiore decorata con due file di riquadri rossi. Si conservano ancora i sei capitelli che decoravano gli stipiti delle porte. Il soffitto è ricavato con lastroni litici di grandi dimensioni.

Lungo il corridoio di accesso alla tomba corrono due fregi scultorei a bassorilievo di pregevole gusto artistico. Il fregio figurato si compone di due lunghe lastre figurate, marginate sul lato superiore da una cornice ed una file di ovuli; il suo discreto stato di conservazione consente la lettura abbastanza precisa di ciò che vi è raffigurato, ovvero un combattimento tra guerrieri a piedi e a cavallo. Il fregio floreale, incassato nella parete opposta, è costituito da tre lastre: al centro, emergente da un cespo d'acanto, un volto femminile con copricapo, associato a due steli che si snodano ai suoi lati occupando tutta la lunghezza del fregio.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Su prenotazione, telefonando al 339 2769524 dalle ore 17.00 alle ore 18.00

Biglietti

Condividi

Via Giuseppe Palmieri, 4

73100 Lecce

Tel: +39 339.2769524

2067 hits

Aggiornamento pagina: 25/05/2018

Attenzione! non usare questo form per contattare il museo.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Musei Italiani 2020