Skip to main content

Ogni prima domenica del mese, i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali sono gratuiti.

L'ingresso principale della casa d'Argo è posto sul cardo II, ancora da scavare, e quindi l'accesso è consentito lungo il cardo III dove si trova un ingresso secondario o da un varco aperto durante le indagini borboniche, ricavato dall'abbattimento di un muro dalla vicina casa di Aristide: deve il suo nome ad un affresco del peristilio, andato perduto, che raffigurava Argo nell'atto di guardare la ninfa Io. L'abitazione è caratterizzata da un peristilio, porticato su tre lati con colonne stuccate, lungo il quale si aprono diverse stanze tra cui il triclinio e diversi ambienti residenziali; una piccola porta conduce ad un secondo peristilio, più piccolo, le cui colonne si intravedono attraverso i cunicoli scavati in epoca borbonica.

Fino al 1875, quando i lavori di scavo a cielo aperto vennero abbandonati, era anche possibile osservare il piano superiore, andato poi distrutto, eccetto un vano che si alza sull'esedra, che affacciava direttamente sul grande peristilio e sul cardo III e nei cui ambienti, utilizzati come deposito, vennero ritrovati farina, pani in attesa di essere infornati e vasi in terracotta colmi di mandorle, legumi, olive, farro e frutta. Le uniche decorazioni superstiti sono alcune in gesso nei pressi dell'ingresso secondario e pannelli affrescati in quarto stile nell'esedra: questi sono caratterizzati da un fondo rosso, con cornice con elementi geometrici ed architettonici ed al centro una raffigurazione a tema mitologico.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

dal 16 Mar. al 14 Ott.
8.30-19.30

Ultimo ingresso
18.00

Biglietti

Intero: € 13,00
Ridotto: € 2,00

Gratuito 1° Dom. del mese

Servizi

  • Accesso Disabili

Condividi

Via Mare, 38-42
80056 Ercolano - Napoli
Tel: +39 081 7777008
1628
Aggiornamento Pagina: 23/12/2022