itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo Nazionale di San Matteo

Il museo è ubicato nel convento medievale di San Matteo, si affaccia sull'Arno con un'elegante prospetto in stile romanico pisano ed una facciata (dove si trova l'ingresso) classicheggiante. Possiede una serie completa di opere dei principali maestri pisani e più in generale toscani dal XII al XVII secolo, oltre a reperti archeologici e ceramici. Il numero e la rilevanza delle opere qui custodite fanno del San Matteo, sito forse meno noto di quanto meriterebbe, uno dei musei più importanti d'Europa in tema di arte medioevale.

Il museo attualmente è sede della raccolta artistica più ampia delle città. Conserva infatti una cospicua quantità di ceramiche medievali, costituita una ricca serie di bacini ceramici di area mediterranea e dal vasellame medievale e di età moderna proveniente da vari ritrovamenti cittadini (raccolta Tongiorgi).

Per l’oreficeria si segnalano alcuni preziosi oggetti, che si accompagnano ad una selezione di monete e di sigilli medievali (collezioni Franceschi e Supino). Di grande importanza è la sezione dedicata ai codici miniati, che conserva esemplari dal XII al XIV secolo, rimarchevoli per la ricchezza delle illustrazioni.

La collezione di scultura lapidea comprende opere dal medioevo al Cinquecento, tra cui spiccano notevoli testimonianze del periodo "romanico" e i capolavori di Nicola Pisano e Donatello. Assai nutrite e di massimo rilievo sono le raccolte di scultura in legno e di pittura: questa annovera più di 200 opere realizzate tra gli inizi del XII secolo e l’età moderna da importanti artisti tra i quali Giunta Pisano, Berlinghiero, Simone Martini e Masaccio.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza San Matteo In Soarta, 1
  • 56126 Pisa

Contatti

  • Telefono: +39 050 541865
  • Fax: +39 050 542640
Venerdì, 25 Agosto 2017

Commenti (1)

  • Fabiana e Lauro

    Fabiana e Lauro

    02 Giugno 2016 at 09:15 | #

    Approfittando della prima domenica del mese, abbiamo visitato gratuitamente il museo, apprezzando girovagando le molte opere, soprattutto di artisti toscani. Abbiamo potuto ammirare più delle altre il polittico "Madonna con Bambino" di Simone Martini. Consigliato...

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.