itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Villa Imperiale

Villa Imperiale è una antica dimora signorile extraurbana, posta sul colle San Bartolo. Monumento del Rinascimento, fu costruita in due diverse fasi costruttive tra il XV ed il XVI secolo.

La prima costruzione fu avviata poco dopo la metà del XV secolo per volere di Alessandro Sforza. Nonostante avesse i caratteri di luogo di delizia fuori della città, aveva ancora caratteri formali da architettura difensiva, come coronamenti merlati (poi eliminati) e torrette, come era consuetudine all'epoca. Il nome deriva dal fatto che l'imperatore Federico III d'Asburgo, di passaggio a Pesaro nel 1469 alla volta della sua incoronazione a Roma, vi pose la prima pietra.

Nel secondo decennio del XVI secolo il duca Francesco Maria I della Rovere e sua moglie Eleonora Gonzaga che avevano riconquistato il ducato di Urbino dopo un lungo esilio a Cesena e Mantova, incaricarono Girolamo Genga di rinnovare ed ampliare l'edificio esistente, avendo deciso di tenere la corte a Pesaro. Genga coordinò un ampio programma di decorazione della parte esistente con la realizzazione di affreschi che coinvolsero, in varie fasi molti artisti: Dosso e Battista Dossi, Raffaellino del Colle, Francesco Menzocchi e Agnolo Bronzino.

L'ampliamento si configurò invece come un episodio architettonico autonomo con l'aggiunta di un corpo quadrangolare, con logge ai quattro angoli. Le murature sono in laterizio lasciato a vista. Dietro alla più vecchia costruzione fu organizzato un articolato sistema di giardini terrazzati con giochi d'acqua.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Strada San Bartolo, 63
  • 61121 Pesaro

Contatti

  • Telefono: +39 388 9589432
  • Fax: +39 388 9589432
Lunedì, 16 Maggio 2016

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.