itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Napoli: cosa vedere e cosa visitare

LA PRIMA DOMENICA DEL MESE GRATUITA È ATTUALMENTE SOSPESA.

Palazzo Reale di Napoli

Palazzi Reali e luoghi del Potere / NAPOLI

Il Palazzo Reale è stato costruito a partire dal 1600, per raggiungere il suo aspetto definitivo nel 1858: alla sua edificazione e ai relativi lavori di restauro hanno partecipato numerosi architetti come Domenico Fontana, Gaetano Genovese, Luigi Vanvitelli, Ferdinando Sanfelice e Francesco Antonio Picchiatti.

La facciata principale del Palazzo Reale si apre su piazza del Plebiscito ed era già completata nel 1616: ha una lunghezza di centosessantanove metri e fino al 1843 era congiunta a quella del palazzo Vicereale, poi abbattuto per far posto all'odierna piazza Trieste e Trento. La facciata è realizzata in mattoni di cotto rosato, piperno e pietra vulcanica dei Campi Flegrei e ha uno stile sia tardo rinascimentale che manieristico.

Il palazzo monumentale è visitabile ed ammirabile sia come edificio storico, ospitando oggetti, arredi, arazzi, ed ambienti risalenti al periodo spagnolo e borbonico, che come galleria, avendo importanti tele, tra le quali alcune di Luca Giordano, Andrea Vaccaro, Mattia Preti, Bartolomeo Schedoni, del Guercino, nonché affreschi del Corenzio e di Massimo Stanzione. Nell'ala ovest del palazzo vi è la biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III; sul lato posteriore, invece, vi sono collocate le sculture dei Palafrenieri.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Orario Apertura

Aperto tutti i giorni
9.00-20.00

Giorno di chiusura Mer.

Biglietti

Intero: € 6,00
Ridotto: € 2,00

Servizi

  • Visite Guidate

Condividi

Piazza del Plebiscito, 1

80132 Napoli

Tel: +39 081 7944021

Palazzo Reale di Napoli
4571 hits

Cappella Palatina

Teatrino di Corte

Aggiornamento Pagina: 29/05/2021

Attenzione! usare questo form esclusivamente per le recensioni della struttura. I messaggi non inerenti saranno cestinati.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.