itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Pinacoteca di Palazzo Chiericati

Nell'Ottocento al museo pervennero grandi lasciti gentilizi, tra cui vi erano capolavori di Tintoretto, Van Dyck, Sebastiano e Marco Ricci, Luca Giordano, Tiepolo e Piazzetta. Una raccolta di 33 disegni di Palladio fu donata al museo da Gaetano Pinali nel 1839.

Dopo il restauro dei vicini Chiostri di Santa Corona (1991), le collezioni archeologiche e naturalistiche furono spostate in quella sede più ampia.

Il museo ospita attualmente le collezioni di pittura e scultura, il gabinetto dei disegni e delle stampe e il gabinetto numismatico. Tra i dipinti, una serie notevole è costituita dalle pale d'altare provenienti dalla distrutta chiesa di San Bortolo (Bartolomeo), opera di Bartolomeo Montagna, Giovanni Bonconsiglio, Cima da Conegliano, Giovanni Speranza e Marcello Fogolino. Tra le opere a carattere civile, sette lunettoni raffiguranti Glorificazioni di Podestà veneziani, di Jacopo Bassano, Francesco Maffei, Giulio Carpioni.

Il più recente lascito di Neri Pozza è infine costituito da sculture e incisioni dello stesso artista e dalla sua collezione d’arte contemporanea, con opere di Carlo Carrà, Filippo De Pisis, Virgilio Guidi, Osvaldo Licini, Ottone Rosai, Gino Severini, Emilio Vedova, Mario Mafai, Arturo Martini, Pablo Picasso.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza Matteotti 36/39
  • 36100 Vicenza

Contatti

  • Telefono: +39 0444 321348
Sabato, 19 Agosto 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.