itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Pieve di Santa Maria Assunta

La chiesa sorge ai margini di una spianata la cui vista, dalla fine dell'Ottocento, è parzialmente nascosta da una serie di cipressi.

La facciata è datata 1238 ma appare nella veste conferitole dopo i restauri novecenteschi. Presenta un prospetto molto schiacciato, caratteristica abbastanza comune nelle chiese a tre navate del contado senese; sono originali il portale e la feritoia a croce posta sotto la cuspide.

Il portale presenta un arco estradossato a tutto sesto e una ghiera decorata mediante prismi incuneati, come nella pieve di San Lazzaro a Lucardo; inoltre ha una lunetta monolitica con risega poggiante su un architrave con mensole decorate. Il semicapitello di sinistra presenta una decorazione di tre ordini di fogliame con le punte rivolte verso l'alto, molto simili a quelle del duomo di Volterra; nel semicapitello di sinistra la decorazione è fatta mediante un intreccio di figure zoomorfe stilizzate e disposte in maniera simmetrica.

La tribuna ha una sola abside. Il basamento è decorato da una greca mentre il coronamento presenta delle arcatelle cieche monolitiche poggianti da mensole scolpite. Le arcatelle dell'abside presentano lunette monolitiche decorate a intrecci geometrici e motivi vegetali secondo lo stile riscontrabile negli edifici volterrani; questa scelta ha fatto ipotizzare una retrodatazione di questa parte dell'edificio ma probabilmente si tratta solo di un rimontaggio di parti della primitiva chiesa. Al centro dell'abside si apre una finestra priva di qualsiasi decorazione.

Massimo luogo di interesse è il catino absidale che presenta numerose incongruenze nel paramento murario. La parete è scandita da archetti ciechi, all'interno dei quali ci sono lunette riccamente decorate le quali si appoggiano a mensole nelle quali sono scolpite figure geometriche, fitomorfe e zoomorfe. Al centro del catino si trova una finestra a colonnini, di epoca più tarda, caratterizzata dall'arco che sostituisce la lunetta, presenta dei piedritti monolitici e due colonne delimitate da un capitello nella parte alta e da una mensola in basso. Il catino absidale fino a circa due metri di altezza è stato realizzato in un'epoca più antica rispetto al resto.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Località Cellole
  • 53037 San Gimignano - Siena

Contatti

  • Telefono: +39 0577 946057
Domenica, 11 Giugno 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.