itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo di Storia Naturale della Lunigiana

Ha sede nella Fortezza della Brunella, tipico esempio di architettura militare risalente alla prima metà del XVI secolo, concepita per un tipo di difesa con l’uso di armi da fuoco. L’edificio è costituito dalle strutture di difesa esterna (cortine murarie, fossato, puntoni e porte di accesso) e da strutture abitative interne oggi occupate dal Museo di Storia Naturale. Ai primi del’900 la Brunella venne ristrutturata dalla famiglia inglese Waterfield che la adibì a lussuosa residenza. Nel 1977 fu acquistata dallo Stato e destinata dal Comune di Aulla a sede del Museo.

La collezione zoologica è composta di reperti faunistici della Lunigiana acquisiti dopo la costituzione del Museo. Comprende esemplari imbalsamati di mammiferi, uccelli, rettili e anfibi conservati in liquido, oltre ad una raccolta osteologica e una entomologica, con esemplari di farfalle diurne e notturne.

La collezione mineralogica è costituita da rocce raccolte sul territorio della Lunigiana a partire dalla costituzione del Museo. I reperti sono conservati allo stato naturale, ma sono presenti anche esemplari di rocce levigate o lavorate in funzione didattica. Fanno, inoltre, parte della raccolta frammenti fossili di una zanna di mastodonte, provenienti dalla zona di Pontremoli.

Si consiglia di verificare gli orari di apertura sui siti web dei musei prima della visita.

Indirizzo

  • Via della Brunella - Fortezza della Brunella
  • 54011 Aulla - Massa Carrara

Contatti

  • Telefono: +39 0187 409077
  • Fax: +39 0187 420727
Giovedì, 19 Novembre 2015

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.