itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo Egizio di Torino

Il Museo delle Antichità Egizie di Torino, meglio conosciuto semplicemente come Museo egizio, è considerato, per il valore dei reperti, il più importante del mondo dopo quello del Cairo, nonché il più importante d'Italia e d'Europa seguito da quello di Firenze.

Ha sede nello storico Palazzo dell'Accademia delle Scienze, sede dell'omonima Accademia, che ospita anche la Galleria Sabauda, eretto nel XVII secolo dall'architetto Guarino Guarini.

Il museo è stato fondato nel 1824 da Carlo Felice, che acquistò la Collezione Drovetti, composta dai ritrovamenti di Bernardino Drovetti, console francese in Egitto. Fu in seguito ampliato con i reperti provenienti dagli scavi di Ernesto Schiaparelli.

Nel museo sono presenti circa 30mila pezzi che coprono il periodo dal paleolitico all'epoca copta. I più importanti sono:

- la tomba intatta di Kha e Merit
- il tempio rupestre di Ellesija
- il Canone Reale, conosciuto come Papiro di Torino, una delle più importanti fonti sulla sequenza dei sovrani egizi
- la Mensa isiaca, che i Savoia ottengono dai Gonzaga nel XVII secolo
- la tela dipinta di Gebelein
- i rilievi di Djoser
- le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramesse II
- il Papiro delle miniere d'oro

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Accademia delle Scienze, 6
  • 10123 Torino

Contatti

  • Telefono: +39 011 5617776
  • Fax: +39 011 5623157
Giovedì, 16 Marzo 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.