itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Villa Medici Del Vascello

La villa deriva da un fortilizio eretto nel territorio di San Giovanni in Croce agli inizi del Quattrocento, per volontà di Cabrino Fondulo (1407), Signore di Cremona. L'esigenza originaria era infatti quella di garantire il controllo sulla Provincia Inferiore del Cremonese in un luogo a metà strada tra Cremona e Mantova, all'incrocio tra le strade che portano a Parma, Mantova, Brescia e Cremona, per abbandonare quello dove sorgeva il precedente castello, successivamente distrutto, non più sufficiente allo scopo difensivo. In origine la pianta era di forma quadrangolare con una torre ad ogni angolo, e le torri, quadrate, erano fornite di merlatura ghibellina a coda di rondine per garantire il riparo dei soldati.

Nella seconda metà del Quattrocento, dopo il passaggio al ducato di Milano, viene meno la vocazione difensiva, e comincia quel processo di trasformazione che porterà la rocca a trasformarsi in villa. Ciò avviene a partire dal periodo in cui fu la dimora di Cecilia Gallerani, la celebre Dama con l'ermellino ritratta da Leonardo da Vinci (dipinto conservato a Cracovia presso il Museo Czartoryski), amante di Ludovico il Moro e moglie del Conte di San Giovanni in Croce Ludovico Carminati. Con il passare dei secoli e con il succedersi dei diversi proprietari, la rocca subisce una radicale trasformazione che ne modifica la destinazione iniziale trasformandola in dimora nobiliare. La vasta loggia a serliane sul lato meridionale risale al tardo XVII secolo, voluta dal Marchese Francesco Cesare Soresina Vidoni, mentre l'ampliamento del fronte settentrionale della rocca mediante l'inserimento di due grandi ali rettangolari che inglobano le torri difensive, e di un'ampia corte con una scalinata che conduce al giardino, è documentata in una mappa del 1782, periodo in cui apparteneva ancora ai Marchesi Soresina Vidoni, che divengono così i principali artefici della trasformazione dell'edificio. Dell'originario fortilizio quattrocentesco si conservano la scarpa di base e le torri angolari merlate nel fronte meridionale.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Giacomo Matteotti, 2
  • 26037 San Giovanni in Croce - Cremona

Contatti

  • Telefono: +39 370 3379804
Martedì, 13 Agosto 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.