itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Tor San Michele

Tor San Michele è una torre d'avvistamento in disuso costruita ad Ostia sulla foce del fiume Tevere. Fu edificata tra il 1564 e il 1568 per volere di papa Pio V che la consacrò a San Michele Arcangelo e assegnò la sua progettazione a Michelangelo Buonarroti che, tuttavia, non vide la fine dei lavori, perciò il suo progetto venne affidato a Giovanni Lippi. La sua funzione fu quella di torre di vedetta, dogana (dopo un'esondazione del fiume che ne cambiò il corso rendendo inutilizzabile come dogana Tor Boacciana) e di faro durante la Seconda Guerra Mondiale prima per le forze italo-tedesche poi per quelle americane.

La torre è di forma ottagonale, con un'altezza di 18 m ed un perimetro di 96 m. I materiali impiegati sono stati il laterizio, il travertino e la malta. Le finestre e la torre del faro (quest'ultima in cemento) sono state aggiunte durante la guerra e non erano previste nel progetto originale. La particolarità della torre è il tetto appositamente inclinato verso il centro per permettere ai colpi delle catapulte di un eventuale assedio di cadere nella cisterna dove peraltro erano posizionate le celle.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via degli Atlantici - Lido di Ostia
  • 00121 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 58895339
Domenica, 09 Settembre 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.