itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Santuario di Santa Maria delle Grazie

La costruzione, che risale alla seconda metà del XV secolo, ebbe come fondatore Pietro Bianco da Durazzo che nel 1448, dopo aver fatto il pirata, ormai zoppo giunse come eremita biancovestito (da cui il soprannome Bianco) a Forlì, dove dimostrò grandissima devozione.

Edificato in città un piccolo oratorio intitolato a santa Maria delle Grazie, noto come la Madonna del Pianto o, per evidenti motivi, la Celletta dello Zoppo, Pietro si spostò nella zona di Fornò, allora boscosa, dove, avendo trovato un'immagine di Maria, decise di costruire il santuario.

L'impianto architettonico presenta un presbiterio chiuso da una muratura cilindrica, sormontata da un tamburo poligonale della cupola e circoscritta da un deambulatorio, e presenta una pianta circolare. Inoltre, nel perimetro interno della chiesa si aprono quattro cappelle con absidi semicircolari, costruite nel XVII secolo.

All'interno una Madonna col Bambino attribuita ad Agostino di Duccio ad un finissimo bassorilievo in marmo del medesimo autore rappresentante la S.S. Trinità; dal sarcofago dello stesso Pietro Bianco da Durazzo alle estese decorazioni ad affresco riconducibili alle scuole di Melozzo da Forlì e di Marco Palmezzano.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via del Santuario, 22
  • 47122 Forlì - FC

Contatti

  • Telefono: +39 0543 728149
Lunedì, 06 Agosto 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.