itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Palazzo Jatta

Il palazzo Jatta fu costruito a partire dal 1842, sia per ospitare l'abitazione di famiglia, sia per allestire la bellissima collezione di vasi apuli iniziata dai fratelli Giovanni e Giulio Jatta agli inizi del secolo. Ruvo fu un importante centro delle colonie della Magna Grecia, e qui furono ritrovate numerose necropoli risalenti al periodo compreso tra il VI e il III secolo a.C.
I fratelli Jatta parteciparono agli scavi archeologici, promuovendone anche nei fondi di proprietà di famiglia.

Al piano terra del palazzetto ottocentesco si trovano i locali del Museo (oggi di proprietà dello Stato) che ancora conserva l'allestimento studiato da Giovanni, figlio di Giulio, che nel 1869 ne avrebbe redatto anche il catalogo.

L'ordinamento segue il gusto del collezionismo archeologico di metà Ottocento, adottando un percorso che si chiude con quelli che erano considerati i capolavori. La disposizione delle stanze al primo piano, al momento non visitabile, a cui si accede da un elegante Scalone, è tipica delle residenze signorili, con una successione di sale, salottini, sala da pranzo, numerose camere da letto e la cappella.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Piazza G. Bovio, 35
  • 70037 Ruvo di Puglia - Bari

Contatti

  • Telefono: +39 080 3612848
Martedì, 11 Settembre 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.