itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo di Palazzo Silva

Casa Museo rinascimentale, con collezione di oggetti d’arte, armi, arredi, suppellettili. Dell’esistenza del palazzo, antica dimora di città della nobile famiglia Silva di Crevoladossola, si hanno tracce già a partire dal 1348. Diversi interventi modificarono negli anni l’aspetto dell’edificio fino alla fine del 1700 quando, con l’estinzione dei Silva, il palazzo venne diviso e ulteriormente trasformato.

Nel 1882 la Fondazione Galletti, in cerca di una sede adeguata per le proprie collezioni, acquistò il palazzo e lo restaurò, restituendogli l’aspetto seicentesco. Così nasce il museo di Palazzo Silva. Da allora il museo viene più volte allestito e imaneggiato fino alla definitiva sistemazione operata fra il 1940 e il 1950, che ricrea gli ambienti di una casa nobile seicentesca ossolana; e così sostanzialmente è ancora oggi dopo il ripristino attuato dal Comune di Domodossola, diventato nel 1986 erede del patrimonio della Fondazione. Alabarde, spade, sciabole, copricapi militari, tavoli e credenze, stoviglie, chiavi e fibbie antiche, pettini e ventagli, paramenti sacri, ceramiche, meridiane e la ricca pinacoteca sono solo alcuni degli innumerevoli arredi, oggetti e curiosità che animano le sale ricreando un’atmosfera antica e affascinante.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Paletta, 3 - Palazzo Silva
  • 28845 Domodossola - VB

Contatti

  • Telefono: +39 0324 249001
  • Fax: +39 0324 481402
Domenica, 30 Luglio 2017

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.