itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Museo della Casa di Santa Rosa

La struttura monastica di Santa Rosa sorse ad opera di papa Innocenzo III per ospitare un gruppo di pie donne viterbesi che si erano ritirate sul colle San Marco a vivere secondo le regole francescane. Da questo momento la struttura, trovandosi sulla via Francigena, divenne un punto di incontro e di passaggio per i pellegrini diretti a Roma. Il santuario ospita, dal 1253, il corpo incorrotto di Santa Rosa. Presso il complesso monastico di Santa Rosa di Viterbo è in fase d'iniziale allestimento uno spazio espositivo riguardante, innanzitutto, la tradizione e il culto di S. Rosa, patrona della città. Sono da visitare la chiesa e la casa della santa che insieme al monastero di clausura rappresentano di per sé un'insieme monumentale di elevata importanza storica oltre che fungono da ampio raccoglitore di testimonianze culturali: oltre ai tanti paramenti ed arredi sacri (calici, reliquiari, candelieri, ecc.) numerosi sono anche gli ex-voto dipinti su tela, su tavoletta o in forma di bozzetti, raffiguranti la vita di Santa Rosa.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via Casa di Santa Rosa, 8
  • 01100 Viterbo

Contatti

  • Telefono: +39 0761 342887
  • Fax: +39 0761 342887
Mercoledì, 11 Luglio 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.