itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Museo del Legno e della Segheria Veneziana

Dal recupero di un antico opificio idraulico sorge ora l’esposizione che illustra, attraverso un percorso a pannelli ricco di foto d’epoca, la storia dello sfruttamento boschivo in Carnia e il suo ruolo nella storia di queste vallate, oltre alle principali tecniche e al meccanismo che azionava l’imponente sega veneziana, tuttora visibile al centro della sala, nella sua posizione originaria.

Lo sfruttamento della risorsa boschiva nella filiera del legno è documentata, a Ovaro, a partire dal 700. Verso la metà del XVIII° secolo c’erano, nel canale di Gorto almeno nove, ma forse anche undici, segherie: a Rigolato, Comeglians, Entrampo, Luincis, Chialina e Ovaro.  Nel 1754, dopo aver ottenuto dal gastaldo di Tolmezzo l’investitura delle acque, Zuane Crosilla Toscano avviò l’edificazione di Aplis. Il progetto includeva un mulino, due segherie e una piccola stalla.  In breve, Crosilla Toscano si procurò la calcina, il legname e il materiale di ferramenta necessario per la sega: già nel mese di gennaio 1755 si poté iniziare a lavorare in segheria.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Va Guart di Luincis - Aplis
  • 33025 Ovaro - Udine

Contatti

  • Telefono: +39 0433 619008
Domenica, 21 Luglio 2019

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.