itzh-CNenfrdeiwjaptrues


Fonte delle Sette Cannelle

Nel 1307 si hanno notizie indirette dell’esistenza della fonte da una risoluzione del Consiglio comunale nella quale si decide la costruzione di una porta `in Quartierio Sancti Francisci ad trivium Cannellorum`. Nel 1339 la fonte viene ricostruita dalle fondamenta, come testimoniava una iscrizione in pietra a caratteri gotici non più esistente. Una lapide in loco documenta un restauro eseguito da un tal Alessandro Pallanterio nel 1568. Alcuni storici locali sostengono che le opere eseguite in questo periodo comprendono il rivestimento con un apparato murario delle colonne e la realizzazione del piano sovrapposto. Nel 1993 si restaura la fonte.

Nel 1640, come indica una scritta quasi illeggibile, sono eseguite sull’intradosso delle volte le decorazioni pittoriche con motivi floreali e su una parete l’immagine della Madonna dei Lumi. La fonte é danneggiata dal terremoto del 26.9.1997. La fonte é rappresentata sulle tavole catastali del 1813 e del 1873 senza alcun altro edificio addossato. Sulla tavola catastale del 1876 compare per la prima volta l’edificio addossato alla fonte e probabilmente si può far risalire a questo periodo anche la costruzione del corpo realizzato sopra le due arcate.

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via S. Barbara, 29
  • 62027 San Severino Marche - Macerata

Contatti

  • Telefono: +39 0733 638414 (IAT)
Venerdì, 27 Luglio 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.