itzh-CNenfrdeiwjaptrues

Domus romana di Asti

La Domus romana di Asti è un edificio privato di epoca romana (fine I secolo - inizio II secolo), sito a circa un'ottantina di metri a nord della Torre Rossa, nella zona del castello dei Varroni.

Dei resti archeologici rinvenuti, di particolare interesse è la pavimentazione (mt. 7 × 5), che presenta un sedime in calce e ghiaia (probabile pavimento del triclinio). Al centro della pavimentazione in coccio, un mosaico (mt. 3 × 1,70) costruito con la tecnica dell'opus tesselatum, abbinato all'opus sectile delimitato da una cornice a spina di pesce più interna ed un'altra, più esterna, con motivo a treccia. Il mosaico a tessere bianche e nere è decorato da figure geometriche in marmo colorato (serpentino, marmo verde, marmo giallo "numidico") alternate da figure zoomorfe (delfini e pesci) e piante acquatiche.

A pochissima distanza si trova anche l'imboccatura di un forno che alimentava il riscaldamento domestico per mezzo di intercapedini nei pavimenti (detto riscaldamento ad "ipocausto"). Una piccola superficie del muro conserva ancora l'antica decorazione che doveva essere nell'insieme molto ricca. L'orientamento dei muri è perpendicolare alla via Fulvia, l'attuale corso Alfieri (l'antico decumano massimo).

Si consiglia di verificare la corrispondenza degli orari di apertura contattando direttamente la struttura.

Indirizzo

  • Via del Varrone, 30
  • 14100 Asti

Contatti

  • Telefono: +39 0141 399489
Giovedì, 24 Maggio 2018

Scrivi una recensione

Non usare questo form per contattare la struttura.